Piccoli cinghiali crescono e Tursi ferma i lavori sul torrente Polcevera

Se papà e mamma cinghiale scorrazzano nel greto del torrente che hanno scelto come «casa» dove far crescere i loro cinghialini, la città si ferma, o meglio il Comune ferma i suoi cantieri. È incredibile ma vero. È quanto accade in questi giorni sul torrente Polcevera, a Rivarolo, dove da poco tempo i cantieri per la costruzione della strada di sponda destra, dopo anni di stop per faccende burocratiche, si erano faticosamente rimessi in moto. I lavori ripartono, ma ecco che sul più bello la famigliola di cinghiali fa la sua comparsa. Per carità, nessuno dice di far fare loro una brutta fine, ma almeno di dargli lo sfratto, con l’assegnazione di una nuova «casa», questo sì. È quello che dice il consigliere comunale di Forza Italia Giuseppe Costa con una interpellanza la Sindaco. «L’assessore dei Verdi ha bloccato il cantiere di un’opera pubblica che la città aspetta da parecchi anni. E se domani, per esempio, nall’area di Cornigliano si trovassero dei gattini? Cosa farà il Comune? Fermerà ancora i lavori aspettando che i mici diventino grandi?». Attendiamo le risposte del Sindaco.