Piccoli consigli per godersi la lunga NOTTE BIANCA

Da non perdere comunque il concerto dedicato al maestro Trovajoli, i clown francesi protagonisti alla Cavea dell’Auditorium e i concerti di «Tramiamo»

Quattrocento eventi tutti in una notte. Davvero un bel rompicapo. Come affrontare la coloratissima Notte Bianca? Probabilmente la soluzione migliore è partire dall’inizio, ovvero dall’inaugurazione in Campidoglio. Alle 21 un tributo ad Armando Trovajoli aprirà ufficialmente le danze: la Dino e Franco Piana Jazz Orchestra eseguirà le melodie più conosciute del maestro, accompagnata da ospiti d’eccezione quali Enrico Pieranunzi e Laura Pausini. A mezzanotte, l’evento clou con il concerto di Franco Battiato. In attesa dell’inizio della serata, sarà possibile visitare la mostra sull’Uomo Ragno allestita al Museo del Vittoriano. Per chi vuole vedere Roma sotto una luce diversa, doverosa una passeggiata al Circo Massimo, illuminato dai 10.000 globi colorati dell’installazione «Massimo Silenzio», ideata da Giancarlo Neri. Ancora luci con il «Light Building» di Palazzo Sora, a corso Vittorio Emanuele 217. Per spostarsi al centro conviene naturalmente affidarsi ai mezzi pubblici, in servizio fino all’alba. La metropolitana, linea A inclusa, sarà in funzione fino alle 5.30. Ampia scelta anche per chi preferisce aree meno centrali e forse meno congestionate. Al parco della Caffarella, dalle 21.30, musica tradizionale con l’Orchestra Popolare di Ambrogio Sparagna e degustazione di prodotti tipici della campagna laziale. Ancora musica a San Lorenzo, con il concerto dei Modena City Ramblers a piazzale Tiburtino (ore 22), mentre a via Gregorio VII si esibiranno i Velvet e Neffa. A cavallo tra musica e arti circensi la proposta dell’Auditorium, che nella Cavea ospita lo spettacolo della compagnia di clown francesi Les Nouveaux Nez, tra improvvisazioni jazz e exploit acrobatici. Originale l’iniziativa «Tramiamo»: viaggiando sulla ferrovia Roma-Pantano, tra le 21 e le 5 del mattino, si assisterà alle esibizioni di artisti che salgono e scendono dai vagoni. Tra loro Francesco Di Giacomo, Pino Marino, Andrea Rivera e Acustimantico. Il Palazzo delle Finanze di via XX Settembre ospiterà il concerto del musicista senegalese Ismaël Lo, artista di grande valore che ha meritato l’appellativo di «Bob Dylan africano». Per grandi e piccoli l’appuntamento a Villa Borghese, con un gioco-spettacolo ispirato ai celebri Simpson. In occasione dell’uscita del film dedicato alla famiglia di Springfield, sarà possibile fare una foto sul celebre divano insieme a Homer, Marge, Bart, Lisa e Maggie. Al vicino Globe Theatre andrà invece in scena lo spettacolo di Paolo Rossi, «Qui si sta come si sta». Sempre in ambito teatrale, ai Giardini della Filarmonica l’attore Giorgio Albertazzi sarà alle prese con una «parafrasi naïf» del Purgatorio, mentre Vincenzo Cerami leggerà Le mille e una notte nella sua prima traduzione italiana. Tra musica e teatro l’appuntamento con «Koinè», a Palazzo Barberini. Le «Pietre Sonore» di Pinuccio Sciola diventano parte integrante delle composizioni musicali di Rita Marcotulli e delle improvvisazioni di David Riondino, Dario Vergassola, Marco Cavicchioli ed Elena Ledda, che leggeranno alcune fiabe internazionali. Sul pontile di Ostia, dalle 21.30, recital di Gigi Proietti e a seguire concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Per avere le idee ancora più chiare, è consigliabile consultare il sito ufficiale www.lanottebianca.it. A disposizione il programma suddiviso per genere, per aree, per luoghi e per orari, nonché la funzione speciale «Crea il tuo percorso», per costruire un percorso personale selezionando gli eventi preferiti.