Piccoli giornalisti crescono nella scuola di Radio Jeans

Piccoli giornalisti crescono insieme a Radio Jeans. Si tratta di un'iniziativa che coinvolge quasi mille ragazzi in 90 scuole superiori pubbliche di tutta la Liguria. Il progetto radiofonico fa parte di una serie di interventi studiati per la formazione dei giovani. Radio Jeans ha compiuto due anni, ma il progetto funziona davvero? Sembra proprio di sì. Dalla sede centrale, in via Cairoli, viene coordinato il tutto: «Noi siamo il fulcro - dichiara Maria Elena Buslacchi referente di Radio Jeans Liguria - garantiamo la formazione e i corsi di tutorato ai ragazzi negli istituti, poi sono i giovani stessi, in autonomia, a sperimentare e gestire la proprio stazione radio». E sembra che in ogni istituto il kit non sia stato chiuso in un armadio ma venga realmente utilizzato Un milione 740 mila euro è il budget stanziato a seguito dell'Apq, accordo di programma quadro, siglato nel 2008 tra Regione Liguria e Ministero dello Sviluppo, per l'iniziativa «Giovani Protagonisti». Questi fondi destinati ai progetti di comunicazione ad ampio raggio, hanno permesso a Radio Jeans di insediarsi sul nostro territorio. Grazie agli investimenti sono stati acquistati e installati negli istituti che hanno aderito all'iniziativa 90 kit radiofonici, nonostante siano passati due anni, ne mancano ancora 6, ma sono in arrivo. Le scuole di Genova che hanno ricevuto il pacchetto sono 15 oltre a 5 Cag, i centri di aggregazione giovanile. Sono proprio gli studenti, entusiasti, a mandare avanti le redazioni: insieme a un referente scolastico e ai corsi di formazione offerti dalla casa editrice Mandragola, «mamma» di Radio Jeans, i giovani speaker si sono lanciati nel mondo del giornalismo più carichi che mai. Il palinsesto, che ha ben poco da invidiare a una radio «da grandi», è davvero ricco: dalle 11 fino alle 20 le giovani voci raccontano, in podcast su internet, notizie di cronaca, di musica, sport, attualità e molto altro. Ecco come viene strutturata la programmazione: ciascuna radio lavora per sé e per il proprio istituto, esercitandosi e proponendo iniziative alla sede centrale in via Cairoli. Qui confluiscono tutte le proposte che verranno vagliate e selezione per poi essere messe in onda. Ma non è finita. Radio Jeans fa parte della rete Zai-Net, un periodico scritto dai ragazzi.