Piccolo, un cartellone ricco con sei nuove produzioni

E Luca Ronconi presenta «Lehman Trilogy», il racconto del crac finanziario del secolo ma anche di una saga familiare

Il miglior teatro d'Italia non delude le attese di un pubblico pronto a vivere un anno di emozioni. Il cartellone 2014-2015 del «Piccolo», sempre più ricco, propone 6 nuove produzioni e 11 spettacoli dal mondo. Luca Ronconi presenta due novità: «Lehman Trilogy» di Massini, racconto di un grande fallimento ma anche saga familiare, e «Le donne gelose», un Carlo Goldoni che guarda alla sua epoca come all'oggi.

Tra le novità, il regista Damiano Michieletto mette in scena «Divine parole», classico del '900 spagnolo; «E io dico no» scritto a quattro mani da Nando dalla Chiesa e Marco Rampoldi, nei panni anche del regista; «Quando il tiro si alza» di Guido Ceronetti presentato in occasione del centenario della Grande Guerra e «Il sogno di una cosa», a 40 anni da piazza della Loggia. Toni e Peppe Servillo sono in scena con «Le voci di dentro» di Eduardo e «La parola canta», dedicato a Napoli.

Grandi spettacoli e grandi artisti internazionali: da Lev Dodin, Claudio Tolcachir e Daniele Finzi Pasca, a Rossy de Palma, Joël Pommerat e Ivo van Hove: ben 120 saranno le recite in lingua originale. Neri Marcorè e la Banda Osiris saranno i protagonisti di Beatles Submarine, Claudio Bisio darà vita a «Father and Son», «Ballata di uomini e cani» sarà l'omaggio a Jack London firmato ed interpretato da Marco Paolini, mentre Anna Marchesini torna al Piccolo con «Cirino e Marilda non si può fare». Tra i grandi classici, Luigi Lo Cascio sarà «Otello», mentre Michele Placido sarà un folle «Re Lear».

Franco Branciaroli vestirà i panni di «Enrico IV (Pirandello), mentre Umberto Orsini sarà il protagonista de «Il Giuoco delle parti». A celebrare il teatro del '900 andrà in scena l'atto unico di Eduardo «Dolore sotto chiave» e, per la regia di Gabriele Lavia, il capolavoro di Ingmar Bergman «Sinfonia d'autunno», senza trascurare i nuovi autori: «Malacrescita», di Mimmo Borrelli, «La belle Joyeuse» di Gianfranco Fiore, monologo che racconta la vicenda di Cristina Trivulzio principessa di Belgiojoso, interpretato da Anna Bonaiuto, e «Carmen» con Iaia Forte.

Biglietteria Teatro Strehler largo Greppi - M2 Lanza. Biglietteria telefonica 848.800.304 (max 1 scatto urbano da telefono fisso). Abbonamenti: 4 spettacoli: 84-120 euro; 8 spettacoli 148 (www.piccoloteatro.tv). Info su abbonamenti e spettacoli www.piccoloteatro.org