La Piccolo vuole fare il processo a Dio dopo l’Olocausto

Si chiama «Processoadio» il testo di Stefano Massini che sergio Fantoni porta al teatro Valle da martedì 26 febbraio. Protagonista, con Vittorio Viviani e Silvano Piccardi, è Ottavia Piccolo, che dà corpo e voce a Elga Frisch, attrice ebrea di Francoforte che, all’indomani della Shoah, vuole febbrilmente portare Dio alla sbarra. Il processo si fa e lo celebrano, oltre all’attrice, il rabbino Nachmann che di Dio è il difensore, il vendicativo giovane Adek, il relitto del Reich Scharführer Reinhard e i due anziani Solomon e Mordechai, che sono in qualche modo i giudici. Il tutto con l’Olocausto come scenario e il nonsenso come parola chiave. Altri interpeti Olek Mincer, Enzo Curcurù e Francesco Zecca.