Piccolomini Aurigemma: «Abolito il cda presa la villa»

L’ex presidente della fondazione Piccolomini, Antonello Aurigemma ha ricostruito le vicende che hanno portato alla protesta degli attori indigenti. «Il commissariamento della fondazione Piccolomini è contenuto nel provvedimento inviato dal presidente Marrazzo, nel settembre del 2005, ai consiglieri della fondazione. Approfittando della caduta dell’allora consiglio di amministrazione, causata della prematura scomparsa del consigliere Gianpiero Bianchi - aggiunge Aurigemma - la Regione Lazio, invece di provvedere alla sostituzione del membro del consiglio, decise di commissariare tutto il cda della fondazione nominando, come responsabile, un commissario evidentemente più confacente alle esigenze di Marrazzo».