Il piedone di Cicchitto

La settimana scorsa, alla festa milanese del Pdl, Fabrizio Cicchitto era stato notato per la sua assenza. «Motivi di salute», aveva fatto sapere il capogruppo del Pdl alla Camera, ma in molti avevano malignato, sospettando una diserzione volontaria del riformista azzurro e parlando di dissapori interni al costituendo partito. Chiacchiere smentite dal piedone ingessato di Cicchitto, che ieri ha fatto «bella» mostra di sé in carrozzella al convegno sull’attualità di Filippo Turati, in occasione della pubblicazione del libro di Talete edizione, «Rifare l’Italia», che raccoglie scritti del leader socialista. Erede del pensiero di Turati, secondo i numerosi ex socialisti presenti, è appunto il Pdl di Silvio Berlusconi.