Il pieno dell’auto adesso si fa con Internet

La corsa al carburante più conveniente parte da Internet. E da Milano. La DuePuntoUno, fondata dal milanese Paolo Rigamonti e Stefano Bittante, e già attiva da qualche anno con il sito Lavaggiostrade.it, che segnala via sms e e-mail le vie della città dove avviene la pulizia notturna, ha lanciato il portale Prezzibenzina.it, che fornisce agli utenti, in tempo reale, la mappa dei distributori, con i relativi costi di benzina, diesel e gpl, e ne consente l’individuazione grazie alle mappe di Google.
«Il servizio è completamente gratuito - spiega Rigamonti, da anni specializzato nel campo del web e dell’innovazione tecnologica -. Contiamo su una community di circa 20mila persone che quotidianamente, senza la richiesta di un compenso, segnalano le tariffe dei gestori di tutta Italia. Abbiamo sfruttato al meglio le potenzialità del web per offrire un prodotto utile e per alcuni aspetti indispensabile». Con circa 7mila iscritti a Milano (5mila a Lavaggiostrade), Prezzibenzina vanta numeri non da poco, considerata la sua natura partecipativa: 2mila aggiornamenti giornalieri, 20mila distributori monitorati e circa 500mila pagine visualizzate ogni mese.
Come se non bastasse, il sito è il primo a comparire nella ricerca della parola benzina su Google. Del resto, in momenti di crisi la necessità aguzza l’ingegno e premia l’intraprendenza.