Pier Silvio: «Alla Rai strapperei Floris»

dal nostro inviato a Montecarlo

Nella due giorni di Montecarlo Piersilvio Berlusconi ha risposto a moltissime domande. Ecco una sintesi delle sue dichiarazioni.
Paolo Bonolis. «Con Bonolis parliamo di progetti. Lui vuol rinnovarsi, ma i suoi ascolti più alti sono venuti da Ciao Darwin. Abbiamo trovato una nuova collocazione per Il senso della vita, alla domenica dopo Dr. House ad un orario anticipato e in una versione rafforzata. Il futuro? Sono fiducioso».
Giovanni Floris. «Chi strapperei alla Rai? Giovanni Floris, che è bravo e, al di là dell'impostazione politico-ideologica, sa far bene il suo mestiere. Ballarò è ben costruita».
Proposta Sarkozy. «Non è applicabile al mercato italiano l'idea di togliere la pubblicità alla televisione pubblica. Ogni Paese fa storia a sé: da noi la Rai è già in difficoltà».
Legge Gentiloni. «È molto penalizzante per Mediaset. Con quella legge non avremmo potuto permetterci fiction come Il Capo dei capi e L'Ultimo padrino. Dobbiamo sempre fare i conti con il titolo in Borsa».
Diritti del calcio. «Fin dall'inizio non siamo stati contenti del prodotto che la Lega Calcio ci ha garantito, tant'è vero che c'è una causa in corso. Abbiamo comprato una cosa e ce ne hanno dato un'altra