Del Piero, due gol e rabbia

Genova. Sampdoria e Juventus salutano i propri tifosi e il campionato nel migliore dei modi, regalando spettacolo ed emozioni nell’anticipo dell’ultimo turno della Serie A. Al Luigi Ferraris finisce 3-3 tra blucerchiati e bianconeri, con la doppietta di Del Piero che sale in testa alla classifica cannonieri con 21 reti, e i gol di Cassano (per lui anche un rigore fallito) e Montella. In rete anche Trezeguet e Maggio. Bianconeri in Champions al primo tentativo dopo il ritorno in serie A, blucerchiati in Uefa e protagonisti di un torneo esaltante nei risultati ma anche nel gioco. Siparietto Del Piero: il capitano bianconero, uscito a metà della ripresa, non ha affatto gradito la sostituzione e, allontandosi dal rettangolo di gioco, si è sfilato la fascia con rabbia e senza rivolgere alcun saluto al tecnico. Comportamento stigmatizzato, però dallo stesso Ranieri: «La cosa bella è che non solo i nostri tifosi lo hanno applaudito, ma tutto lo stadio - ha spiegato -. Del Piero si merita gli europei, perché ha fatto un campionato straordinario. Adesso lasciamo a Donadoni la scelta, io sarei contento, inutile dirlo». Sulla sponda genovese, Mazzarri parla del suo futuro: «Ci incontreremo con la società, ma ora godiamoci questo grande campionato e poi martedì o mercoledì, quando la società ne avrà il tempo, ci incontreremo e non credo ci saranno problemi».