"Del Piero e De Rossi titolari": Piturca ha le spie

Il ct romeno in conferenza stampa: &quot;Abbiamo informazioni da specialisti romeni del calcio italiano. Bloccheremo l'attaccante della Juve&quot;. Chivu stuzzica: &quot;I difensori italiani non dormiranno bene&quot;. Donadoni: &quot;Tre o quattro cambi, spazio a Chiellini&quot;. <strong><a href="/a.pic1?ID=268507" target="_blank">La Croazia ridimensiona la Germania: 2-1</a></strong>

Zurigo - Satana ha le sue spie. "Giocano De Rossi e Del Piero". Victor Piturca, ct romeno ed ex centravanti dello Steaua campione d’Europa, non ha dubbi e annuncia non la formazione della sua squadra, ma addirittura quella degli avversari di domani. Alla vigilia della partita decisiva del gruppo C contro l’Italia, Piturca ha detto di avere avuto notizie "da specialisti romeni del calcio italiano" che domani scenderanno in campo sia De Rossi sia Del Piero, ma che altri inserimenti nella squadra di Donadoni non sono esclusi. Cristian Chivu, al suo fianco, ha detto di avere notizia che in squadra entreranno "alcuni romanisti". Piturca ha aggiunto che "Del Piero è un giocatore molto pericoloso e noi avremo una strategia per bloccarlo". Quanto a De Rossi ha parlato di "un giocatore giovane: con questi due innesti sarà un’Italia più forte" ha aggiunto. Parlando della sua squadra, Piturca ha detto che Adrian Mutu, sostituito e poco convincente contro la Francia, "ha bisogno di giocare per ritrovare la forma migliore" e ha aggiunto che il top "può raggiungerlo nei quarti di finale o anche in semifinale".

Chivu: niente italiano Italiano vietato per Cristian Chivu. Alla domanda di un inviato di un’emittente tv italiana sul probabile schieramento degli azzurri, il difensore dell’Inter aveva cominciato a rispondere in italiano, ma è stato subito ripreso in modo secco dai responsabili della sua federazione: "Qui si parla soltanto inglese e romeno, ci sono le traduzioni". Poi il difensore ha difeso il gruppo: "Questa non è una generazione di perdenti. La Romania è una squadra forte. È più organizzata e forse più determinata perché dopo otto anni senza trofei la nostra frustrazione aumenta". Secondo Chivu "i difensori italiani non dormiranno bene stanotte" dopo le esternazioni di Adrian Mutu che ha chiesto al ct Victor Piturca di mettere in campo una formazione più offensiva.

Italia La nazionale italiana di calcio è arrivata poco prima dell’una a Zurigo, con un charter proveniente da Vienna. Gli azzurri si sono poi trasferiti in pullman allo Suisse Hotel che li ospita per il ritiro prima della partita Italia-Romania. Ad accogliere gli azzurri qualche tifoso che dalla terrazza dello scalo svizzero ha sventolato qualche bandiera tricolore. L’allenamento della vigilia è stato svolto alle 18 sul campo dello stadio Letzigrund, dove domani si svolgerà la partita, e solo il primo quarto d’ora è stato aperto ai media. Nella conferenza stampa il ct Donadoni dà ragione alle spie di Piturca: "Farò tre o quattro cambi. Giocheranno Del Piero e Chiellini". Spazio anche a De Rossi e Perrotta, o forse Cassano. Resteranno fuori Materazzi, Di Natale, Gattuso e uno tra Ambrosini e Camoranesi.

Arbitro norvegese Sarà l’arbitro norvegese Tom Henning Oevreboe a dirigere Italia-Romania, seconda gara degli azzurri ad Euro 2008. Gli assistenti saranno Holen e Randen, quarto uomo Bebek. Per Olanda-Francia, altra sfida del girone C, è stato invece designato il tedesco Herbert Fandel. L’arbitro italiano Roberto Rosetti è stato invece scelto per dirigere Grecia-Russia, mentre allo svedese Peter Frojdfeldt, il direttore di gara di Olanda-Italia, è stato affidato l’incontro tra Turchia e Repubblica Ceca.