Del Piero super, Ibra chi l’ha visto?

INTER
6 JULIO CESAR. Mette in angolo un'iniziativa di Del Piero nei primi minuti
6 MAICON. Scende sempre con autorità, suo il passaggio gol per Maniche.
4 BURDISSO. Sbaglia un gol nel primo tempo, poi il magnifico assist del 2-0 per Trezeguet
5,5 MATERAZZI. Sembra spaesato in una difesa che non è più la sua.
5 MAXWELL. Partita anonima, tiene la fascia.
6 CHIVU. Gran punizione alla mezz'ora che Buffon mette in angolo (dal 37' st BALOTELLI sv).
6 ZANETTI. Uno spunto dei suoi incendia San Siro. Vince il duello con Nedved ma non conta.
5 STANKOVIC. Colpisce di testa una traversa clamorosa dopo 20' di gioco, ma forse era più facile segnare che sbagliare.
5 JIMENEZ. Agisce dietro le due punte. Mancini lo toglie dopo un'ora inutile (dall'11' st SUAZO 5,5. Si esibisce subito nel pezzo forte solo contro tutti, poi sparisce).
6 CRUZ. Ha dei movimenti che mettono sempre in agitazione, ammonito per un fallo su Nedved salterà la trasferta di Roma contro la Lazio (dal 21' st MANICHE 7. Segna il gol della speranza).
5 IBRAHIMOVIC. Pensa sempre alla giocata che lo farà diventare il più bravo della partita. Neppure ieri sera riesce a incidere in una partita importante.
All.: Mancini 5. Squadra stanca che non poteva reggere il trequartista.
JUVENTUS
7 BUFFON. Mette in angolo una punizione di Chivu dai 30 metri.
6 MOLINARO. L'inter non aggredisce la sua fascia, lui ne approfitta per scendere senza mai costruire nulla di veramente incisivo.
6 LEGROTTAGLIE. Tiene stretta la difesa, con Cruz ha sempre duelli al limite del regolamento, ammonito.
6,5 CHIELLINI. Gioca sul contatto fisico e sulla forza, spazza quando si sente in pericolo senza crearsi troppi problemi.
6 GRYGERA. Gara diligente sulla sua fascia.
5,5 SALIHAMIDZIC. Non è un fenomeno e ieri sera ha fatto di tutto per ricordarlo. Però non fa danni irreparabili.
6 CAMORANESI. Entra in funzione a intervalli, fa delle cose, protesta, poi in fuorigioco aggredisce una palla dentro l'area e fulmina Julio Cesar sul primo palo. È lui che avvia l'azione del secondo gol, quello regolare.
6 SISSOKO. Spesso regge da solo il centrocampo bianconero e se occorre randella. Ma cresce e si fa rispettare.
6 NEDVED. Ingaggia un duello da hockey con Zanetti che spesso lo beffa, ma è molto presente e come trova spazio impegna Julio Cesar.
6,5 TREZEGUET. Fantasma nel primo tempo riappare quando Burdisso gli regala l'uovo di Pasqua (dal 37' st IAQUINTA sv).
7 DEL PIERO. Finte e controfinte, Materazzi va a gambe all'aria e Burdisso su suo tocco combina l'impossibile. La sua qualità esce prepotente nel secondo tempo quando gli altri si fanno prendere dalla frenesia.
All.: Ranieri 7. Vince la partita dell’anno a poche ore dalla sua conferma.
Arbitro: Farina 5. Il gol dell'1-0 è in fuorigioco.