Di Pietro attacca: "Giudici imputati, politici intoccabili"

Il ministro interviene ancora sulle vicende Forleo e De Magistris e lancia nuovi attacchi dal suo blog: presi di mira D'Alema e Mastella

Roma - "In questi giorni stiamo assistendo a un rovesciamento dei ruoli: i giudici sono indagati per azioni disciplinari come nel caso di Clementina Forleo e di Luigi De Magistris e invece dei politici implicati nelle loro indagini non parla più nessuno". Il nuovo attacco è del leader di Idv, Antonio Di Pietro, che sul suo blog rileva: "Le lacrime di un giudice vengono fatte passare per lo sfogo di una persona sull’orlo di una crisi di nervi, come a testimoniare la sua inattendibilità. Le indagini Unipol e Why Not vedono coinvolti personaggi di primissimo piano appartenenti a entrambi gli schieramenti politici, delle loro eventuali responsabilità si è persa ogni traccia".

Il ministro delle Infrastrutture incalza: "Si preferisce orientare l’opinione pubblica sulle presunte mancanze dei giudici che sono diventati imputati. La gente assiste a un teatrino di cui ha capito da tempo la trama e gli attori. Gli attacchi alla Forleo e De Magistris allontanano i cittadini dalla politica. È passato il messaggio, ancora una volta, che i politici sono intoccabili. Tutto questo rende la nostra democrazia ogni giorno più debole".