Di Pietro: "Il Cavaliere teme la vittoria del Pd-Idv"

Il leader dell'Italia dei valori replica a Berlusconi, che aveva detto di provare 'orrore' nei confronti dell'ex pm: "L’unica mia colpa è stata quella di aver fatto Mani Pulite"

Milano - Antonio Di Pietro non ha perso tempo e ha risposto subito alle parole di Berlusconi, che stamattina aveva detto di provare "orrore" per l'ex pm. "L’unica mia colpa - ha dichiarato il leader dell’Idv - è stata quella di aver fatto Mani Pulite. Di orribile c’erano le tangenti e le appropriazioni indebite che avvenivano allora e continuano ad avvenire oggi. La colpa quindi non è dei magistrati che fanno il loro dovere o di quei politici che si impegnano in parlamento per fare delle leggi che ridiano trasparenza alla politica e agli affari. Berlusconi - ha accusato ancora Di Pietro - mi ricorda la storia della volpe che non potendo arrivare all’uva dice che è acerba. Anni fa mi voleva ministro oggi vorrebbe che non fossi in parlamento. La verità è molto semplice: egli teme che l’accoppiata Idv-Pd possa vincere le elezioni, perché è più credibile dei suoi uomini e del suo programma. Quindi - ha concluso - sarebbe meglio confrontarci sui temi concreti piuttosto che denigrare l’avversario".