Di Pietro, il giallo dei rimborsi

I documenti sono due. Identici. Tranne tre piccoli particolari: una cifra, una firma, il mittente del fax. Uno dei due documenti è falso. È il giallo del bianchetto. Stiamo parlando di una lettera d’incarico firmata da Di Pietro e Silvana Mura depositata agli atti di un procedimento aperto a Brescia. Un documento sostiene che l’Idv, per le consulenze della Mura, ha speso 36mila euro. Ma in un altro fax la cifra diventa di 3mila. L’inchiesta era stata aperta dalla procura di Roma su esposto dell’ex fondatore dell’Idv Di Domenico.