Di Pietro: via libera alla BreBeMi dei privati

La Milano-Brescia sarà realizzata senza soldi pubblici. Si farà lungo il tracciato della Tav

Di Pietro dà il via libera alla Bre.Be.Mi, la direttissima Milano Brescia che collegherà le due città alleggerendo il traffico sulla città e sulla intasatissima Milano-Venezia. A coprire le spese del tratto che si accavallerà con la Tav saranno le Ferrovie dello Stato. Il ministro delle Infrastrutture, parlando ai microfoni del Tg3 Lombardia, ha assicurato il semaforo verde alla presentazione di un progetto per la realizzazione della Bre.Be.Mi. con un finanziamento in completo contributo privato: «Abbiamo raggiunto un accordo in base al quale, grazie a mutui a lungo termine, la società Bre.Be.Mi può ottenere un finanziamento più ampio dal sistema bancario».
Di Pietro ha poi sciolto il nodo strada-ferrovia: «Alla realizzazione dell’opera contribuiranno anche le Ferrovie dello Stato impegnate con i lavori dell’Alta Velocità nel tratto Milano-Brescia. Con questa collaborazione sarà in effetti possibile finanziare la direttissima autostradale in completo contributo privato». Con il presidente della Bre.Be.Mi, Francesco Bettoni, Di Pietro è stato chiaro: «Ho dato via libera alla presentazione di un progetto. Il presidente Bettoni mi ha chiesto entro quando lo deve presentare, io gli ho risposto entro ieri sera».
Di Pietro ha anche confermato l’impegno di un miliardo di euro del Governo per avviare la realizzazione della Pedemontana con le tangenziali Vimercate-Malpensa e Como-Varese. Al momento però l’impegno scritto manca, bisognerà attendere gli emendamenti alla Finanziaria per vedere se questi soldi ci sono davvero.