Pietroluongo diventa presidente

da Milano

Soluzione di compromesso per il vertice di Mts, dove Ciro Pietroluongo è stato nominato ieri presidente del consiglio di gestione. La scelta di Pietroluongo, che rimarrà in carica un anno, ha rassicurato le banche estere azioniste, con 7 rappresentanti su 16 nel consiglio di gestione, che nei giorni scorsi avevano manifestato il loro timore circa indicazioni di rottura con il passato. Pietroluongo è infatti in Mts dalla sua origine in capo all’Abi, ed è stato in questi anni stretto collaboratore di Gianluca Garbi, presidente uscente del consiglio di gestione e direttore generale di Mts. Gli altri membri del nuovo consiglio sono il vicepresidente Luca Bagato, (consulente di Borsa Italiana), Gianpaolo Alessandro (Mts), Pietro Poletto (Borsa Italiana), Alessandro Ravogli (Banca Imi), Carlos San Basilio (Mts), Stephen Wolff (Deutsche Bank). Il mandato di un anno conferma l’intenzione di dar vita a un consiglio transitorio in attesa del closing della fusione tra Borsa e Lse e del perfezionamento dell’opzione di Borsa sulla quota di Mbe (la holding di controllo di Mts) non ancora posseduta.