Pillola per l’aborto, 5 morti sospette

Gli Stati Uniti aprono un’inchiesta per la morte in California di quattro donne che avevano usato la pillola per abortire Ru486. Le morti sono state provocate da una infezione causata da un batterio, che dopo essersi insediato nell'utero raggiunge il flusso sanguigno, con conseguenze letali. Allarme anche in Canada per un’altra morte provocata pare dalla Ru486. In Italia continua la polemica. Il Parlamento ha rinviato il voto sulla commissione d’inchiesta proposta dall’Udc, mentre il ministro della Salute Storace ha sottolineato che vanno assicurate pari opportunità fra la scelta di abortire oppure no.