Pilota di motonautica morto in un incidente sul lago di Lugano

Enrico Vidoli, 52 anni, di Stresa, è morto questa mattina in un incidente nautico sul lago di Lugano al largo di Cima di Porlezza, in provincia di Como<br />

Como - Un esperto pilota di motonautica, Enrico Vidoli, 52 anni, di Stresa, è morto questa mattina in un incidente nautico sul lago di Lugano al largo di Cima di Porlezza (Como). Il meccanico che era con lui, Ivano Grandi, 42 anni, di Porlezza, è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Gravedona. Vidoli stava provando un motoscafo da competizione, un monocarena da dieci metri, quando, sembra a causa dell’impatto con un’onda, l’imbarcazione si è impennata schiantandosi contro la superficie del lago.

Pilota morto sul colpo
Il pilota è morto sul colpo mentre il meccanico è stato recuperato da un equipaggio di sommozzatori. All’incidente hanno assistito vari testimoni anche dal lungolago di Porlezza. Le condizioni del lago al momento dell’incidente erano perfette, per cui si ipotizza che il motoscafo si sia impennato affrontando un’onda da lui stesso creata. Sull’accaduto stanno effettuando rilievi i carabinieri. Vidoli era un pilota molto esperto, con alle spalle titoli nazionali e internazionali. Lo scorso anno aveva conquistato sul lago di Como il titolo italiano Endurance 2008.