Il pilota di Pinochet: «Oppositori in mare»

Un pilota di fiducia di Augusto Pinochet ha confessato che durante un volo in elicottero nel 1987 lanciò in mare i cadaveri di cinque militanti del Fronte patriottico Manuel Rodriguez (Fpmr). Lo scrive il quotidiano di Santiago La Nacion. Nella testimonianza resa al giudice Hugo Dolmestch, che indaga le violazioni dei diritti umani durante gli anni della dittatura (1973-1990), il giornale afferma che il pilota «ha assicurato che l’ordine proveniva da Pinochet». Prima di essere gettati nelle acque del Pacifico di fronte al porto di San Antonio (100 km al nord daSantiago), le vittime erano state uccise con un veleno iniettato da un infermiere dei servizi di sicurezza della dittatura.