Con Pininfarina anche Piero Ferrari, Marsiaj e Bombassei

da Torino

Alberto Bombassei, presidente della Brembo, Piero Ferrari vicepresidente della casa del Cavallino, e la famiglia Marsiaj di Torino sono gli imprenditori che hanno manifestato interesse ad aderire all’aumento di capitale da 100 milioni della Pininfarina. Lo ha detto il presidente e amministratore delegato Andrea Pininfarina nel corso dell’assemblea per l’approvazione del bilancio ricordando che l’aumento di capitale, a cui aderiranno anche il finanziere francese Vincent Bolloré e il gruppo indiano Tata, sarà subordinato all’approvazione da parte del sistema bancario del riscadenziamento dell’indebitamento. Al 31 marzo l’indebitamento lordo della Pininfarina risultava pari a 604 milioni di euro.