Pioggia di domande presentate dai cinesi per 68 sale giochi

Negli uffici del Comune di Milano sono arrivate nelle ultime settimane 68 nuove domande di apertura di sale giochi, gran parte delle quali presentate da cinesi. «Un fenomeno che - sottolinea il vicesindaco Riccardo De Corato - rappresenta una crescita vertiginosa e anomala visto che attualmente sono una trentina gli esercizi di questo tipo attivi in città e queste attività hanno risvolti critici in termini di sicurezza, viabilità e vivibilità dei quartieri». «Le domande, attualmente in fase di istruttoria - conclude De Corato - sono vagliate dal settore Commercio, dai Consigli di zona e dai vigili, cui ho mandato una lettera che invita a considerare con la massima attenzione i requisiti di sicurezza, la dotazione di parcheggi e l’impatto sociale sul territorio».