Pioggia e fuoco mandano in tilt i treni liguri

Fiamme nel vagone di un interregionale Evacuati i passeggeri

Prima la pioggia, poi il fuoco. Per i treni da Genova a La Spezia ieri è stata una giornata infernale. Con tempeste di fulmini che hanno mandato in tilt diverse centraline dei sistemi di controllo provocando forti rallentamenti sulla linea ferroviaria Pisa - Sestri Levante, mentre un principio di incendio ha costretto i macchinisti del treno 2048 a fermare il convoglio facendo scendere i passeggeri alla stazione di Santa Margherita.
Ma per tutto il Levante ieri è stata una giornata da tregenda con nubifragi, allagamenti, grandinate, enormi disagi al traffico soprattutto nello spezzino dove in meno di tre ore sono caduti oltre cento millimetri di pioggia. Il nubifragio che si è abbattuto sul golfo della Spezia ha provocato danni ingenti alle coltivazioni e alle attività commerciali con scantinati allagati, alberi caduti in strada, tombini saltati, più di 200 auto danneggiate. E per dar manforte ai vigili del fuoco spezzini, da Genova è partita una colonna composta da quattro automezzi e nove pompieri per soccorrere i cittadini bloccati nelle proprie abitazioni a causa degli allagamenti. Una vera e propria tempesta elettromagnetica con decine di fulmini si è scaricata sulle apparecchiature elettroniche dei treni tra Sestri Levante e Pisa provocando forti ritardi sul traffico, che è ripreso regolarmente solo intorno alle 11. Temporali e acquazzoni si sono rovesciati anche sulla Provincia di Genova. Un fulmine ha incendiato intorno alle 8 una cascina di Masone nei pressi del passo del Turchino. Le fiamme sono state spente nel giro di mezz’ora. Altre fiamme hanno fatto trascorrere un brutto pomeriggio ai passeggeri del treno 2048 Pisa - Torino. Intorno alle 14 su una carrozza dell’interregionale un principio di incendio ha provocato del fumo costringendo i macchinisti a stoppare il convoglio alla prima stazione, quella di Santa Margherita. Sono stati i vigili del fuoco di Rapallo, avvertiti dal capotreno, a spegnere le fiamme. L’incidente ha interessato un pannello elettrico dell’impianto di condizionamento dell’aria. I macchinisti hanno bloccato il convoglio sul binario numero uno della stazione e hanno fatto scendere i passeggeri. Il treno è rimasto fermo per ulteriori controlli e i viaggiatori sono dovuti salire sul convoglio successivo per Genova, dove Trenitalia ha organizzato un treno appposito diretto a Torino. Un imprevisto analogo si era verificato lunedì scorso su un altro convoglio a San Remo quando un principio di incendio a un pannello elettrico aveva fatto scattare l’allarme e due ferroviere erano rimaste leggermente intossicate per spegnere il fumo. L’unica nota consolante viene dalle previsioni meteo che prevedono qualche temporale residuo per stamattina e un miglioramento deciso del tempo nel pomeriggio.