Pioggia e velocità eccessiva Ieri tre morti e diversi feriti

Pioggia ed alta velocità le cause di diversi incidenti stradali, alcuni purtroppo mortali, avvenuti tra venerdì e ieri sulle strade della Capitale. In località Montecompatri, al km 20,800 della via Casilina, ieri mattina alle 6,30, è morto Alessio Umbertini, 24 anni, alla guida di una Nissan Micra che, improvvisamente, ha sbandato invadendo la corsia opposta (quella verso i Castelli) e finendo letteralmente schiacciata da un autobus, il cui autista, G. M., di 37 anni, è rimasto con il piede incastrato sull’acceleratore proseguendo la sua corsa per altri 200 metri prima di ribaltarsi. Per il ragazzo non c’è stato niente da fare, l’uomo, anche lui estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco, è rimasto ferito a un braccio. Feriti anche Domenico e Marco C, due fratelli di 23 e 20 anni, che erano su una Clio urtata dalla Nissan di Umbertini.
Altro drammatico frontale alla mezzanotte di venerdì al km 6 della via Ostiense tra due Bmw, una 316 e una 320. È morto il giovane passeggero della 316, un diciannovenne che era in auto con altre tre persone. Ferito il conducente della 320, trasportato in ambulanza all’ospedale San Camillo. Giallo su alcuni documenti rinvenuti in una delle vetture: alcuni estratti di intercettazioni telefoniche, forse appartenute a un investigatore privato.
Poco dopo la mezzanotte, altro incidente a Cisterna, in via Dante Alighieri. A perdere la vita Pietro D’Auria, 38enne. L’uomo viaggiava in sella a uno Scarabeo quando ha improvvisamente perso il controllo del mezzo finendo fuori strada.