Pioggia di milioni sul parco del Ponente

Sono una ventina le opere in corso, quelle già ultimate e quelle in appalto, in merito alla realizzazione del nuovo Parco Costiero e Pista ciclabile del Ponente Ligure. L’elenco è stato fornito ieri da Tullio Russo, il presidente di «Area 24», nel corso di un incontro con le categorie e gli amministratori.
Fra gli interventi già ultimati e quelli in corso, figurano le opere di difesa idraulica e sottoservizi, il primo lotto del parco e pista ciclabile, tra San Lorenzo al mare e Santo Stefano, il secondo lotto Riva Ligure-Sanremo (Villa Nobel) e il secondo lotto bis Sanremo (Villa Nobel)- Sanremo (Morgana). Vi sono poi il parcheggio di Santo Stefano e quello di Taggia, l’intersezione tra la pista ciclabile e la viabilità (San Lorenzo, Santo Stefano, Riva ligure e Taggia), il sottopasso pedonale di Cipressa, il terzo lotto Sanremo (ex stazione)-Galleria di Capo Nero. A Santo Stefano, l’elenco comprende la realizzazione di una sala polivalente, il recupero del’ex stazione con destinazione ostello, il recupero dell’ex magazzino merci (a destinazione commerciale). A Taggia, il recupero dell’ex deposito merci a sala polifunzionale. A Sanremo, il parcheggio fotovoltaico a Bussana, con punti di ristoro e impianti sportivi, il recupero delle aree «La Vesca» a parco orti e punti di ristoro.
Ad Ospedaletti, il recupero dell’ex scalo merci a sala polivalente, la creazione di un ostello, il recupero dell’ex stazione con destinazione a nuova sede del municipio e parcheggio interrato. Ancora a livello di progetto, invece, vi sono un parcheggio a San Lorenzo al mare, la creazione di ostelli a Taggia e San Lorenzo, il riuso dell’ex casello di Santo Stefano, lo schema di assetto urbanistico dell’area a levante della stazione di Taggia, il progetto di un albergo a Ospedaletti, il progetto di un parcheggio nell’ex stazione di Sanremo, la connessione del parco costiero alla pista ciclabile e lo studio di un percorso alternativo alla galleria di Costarainera e Cipressa.
«La Presidenza del Consiglio ha finanziato con14,5 milioni di euro la valorizzazione del parco Costiero del Ponente Ligure, per il quale avremmo intenzione di aprire al pubblico i primi 16-18 chilometri di pista ciclabile e parco, entro il mese di maggio» ha confermato Russo.
«Alla presidenza - ha aggiunto Russo - è piaciuta l’idea di finanziare il Parco Costiero nella sua interezza, e non un parcheggio, un ostello o un impianto sportivo. Il finanziamento statale è di 14,5 milioni, con l’obbligo di Area 24 di un cofinanziamento di 3 milioni circa. Per il mese di maggio vorremmo aprire al pubblico i primi 16-18 chilometri di parco». Presenti all’incontro anche l’onorevole Claudio Scajola, il presidente della Provincia Gianni Giuliano e i vertici delle associazioni di categoria. Era, invece, in Consiglio regionale il Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, che interverrà nel primo pomeriggio.