Pioggia di regali per il presidente e la first lady

Una pioggia di telegrammi e biglietti di auguri. Tanti attestati di stima e di affetto. Senza contare i messaggi di congratulazioni inviati dai vari capi di Stato e di governo del mondo. Ma anche doni, bottiglie di spumante e soprattutto fiori. In queste ore continuano ad arrivare regali per il neo presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e la first lady Clio. Molti vengono consegnati nella sua abitazione privata di vicolo dei Serpenti, altri nell’ufficio accettazione della corrispondenza del Senato in piazza S. Eustachio a pochi passi da palazzo Madama.
Nel pomeriggio di ieri, proprio davanti all’ufficio postale del Senato, c’è stato un via vai di furgoncini con pacchi di lettere e composizioni floreali di vario tipo con dedica per la coppia presidenziale. In particolare, piante di orchidee, bouquet di rose, un mazzo di 50 peonie di color fucsia e calle bianche. Spicca un fascio di anthuriun rosse dal quale sporge un biglietto con la scritta «Per Clio». Napolitano ha ricevuto anche una scatola di cioccolatini di Gay Odin, storico e raffinato chocolatier di Napoli. Gli stessi che il senatore a vita ama regalare e far trovare sotto l’albero di Natale ad amici e familiari. E per il neo presidente sono arrivati gli auguri del leader libico Gheddafi, dell’ex presidente francese Giscard d’Estaing e del sindaco di Capalbio, Lucia Biagi. Nella località toscana, infatti, Napolitano ha acquistato una casa otto anni fa dove ama passare buona parte delle vacanze insieme alla moglie.