La pioggia travolge l’Europa centrale: 15 morti, black out nella Repubblica Ceca

Le piogge torrenziali che stanno flagellato l’Europa centrale e orientale hanno provocato quattro morti anche in Lituania, facendo salire così a 15 vittime il bilancio del maltempo di questo weekend nell’intero Continente.
La caduta di alberi e il crollo di strutture, provocati anche dal forte vento, hanno fatto quattro morti in Lituania, oltre a parecchi feriti, con migliaia di persone rimaste senza corrente elettrica. Una ragazza di 22 anni ha perso la vita nel sud del Paese dopo che un albero si è abbattuto sulla sua tenda. Le altre vittime del maltempo in Europa si sono registrate in Repubblica Ceca (cinque), Germania (tre) e Polonia (tre).
Tra i paesi più colpiti è la Polonia, dove le forti piogge iniziate sabato hanno provocato nel sud-est del Paese lo straripamento di alcuni corsi d’acqua che hanno sommerso interi villaggi. La città di Bogatynia è la più colpita dalle intemperie che hanno fatto alzare ai massimi livelli il fiume Miedzianka. Una donna è affogata nella cittadina polacca e il corpo di un’altra donna è stato ritrovato spazzato via dalle acque. Danni e vittime anche in Germania, dove una coppia di coniugi è affogata nella cantina di casa e un’altra persona è stata ritrovata morta, e nella Repubblica Ceca, dove tre persone sono disperse. In Germania gli sfollati sono 1.400 soprattutto in fuga dalla città di Goerlitz, al confine con la Polonia, dove l’acqua scorre nelle strade come un fiume in piena in quanto Neisse è straripato per la rottura di una diga nei pressi di Radomierzyce in Polonia. Ieri la Repubblica ceca è rimasta completamente senza elettricità.