Da Pioneer Investments nuova gamma prodotti

Ecco i fondi «total return» che il gruppo internazionale ha studiato per minimizzare il rischio. Squadra di professionisti al servizio del cliente. Come neutralizzare le fonti di volatilità

Luisa Parer

Nuovi prodotti per la gamma dei fondi italiani di Pioneer Investments, che si è recentemente arricchita della famiglia di fondi Total Return, disegnati per rispondere all’esigenza di chi, con diverso profilo di rischio, desidera investire in fondi con un obiettivo di rendimento dichiarato, crescente in funzione dell’orizzonte temporale di riferimento.
I tre nuovi Fondi Total Return, Pioneer Target Controllo, Pioneer Target Equilibrio e Pioneer Target Sviluppo sono caratterizzati da uno stile di gestione a ritorno assoluto, volto a ricercare rendimenti superiori a quello dei Bot indipendentemente dall’andamento dei mercati, minimizzando il rischio di portafoglio. I nuovi fondi sono dedicati a chi ricerca la tranquillità nel proprio investimento e a chi detiene risparmi frammentati fra diversi strumenti amministrati, che potrebbero aumentare l’efficienza del portafoglio senza modificare il profilo di rischio. Pioneer Target Controllo è un fondo flessibile con un obiettivo di rendimento medio annuo pari a MTS Bot + 0,5% su un orizzonte temporale di almeno tre anni. Il grado di rischio è medio-basso e la componente massima di azioni in portafoglio può essere del 30 per cento.
Pioneer Target Equilibrio è un fondo flessibile con un obiettivo di rendimento medio annuo pari a MTS Bot + 0,8% su un orizzonte temporale di almeno cinque anni. Il grado di rischio è medio e la componente massima di azioni in portafoglio può essere del 50 per cento.
Pioneer Target Sviluppo è un fondo flessibile con un obiettivo di rendimento medio annuo pari a MTS Bot + 1,1% su un orizzonte temporale di almeno sette anni. Il grado di rischio è medio-alto e la componente massima di azioni in portafoglio può essere del 80 per cento.
L’approccio total return è oggi di grande tendenza ma Pioneer ha nel suo portafoglio prodotti, già dal 1999 negli Usa e dal 2003 nella gamma lussemburghese, Pioneer Strategic Income, un obbligazionario flessibile che ha realizzato un rendimento cumulato rispettivamente del 62% (in dollari) e del 20% (in euro). È una storia di successo, costruita su un rigoroso processo di investimento e sulle competenze di un team esperto. Il fondo americano è primo dal lancio nella sua categoria. Dal 2005 è presente in Italia anche con la classe coperta dal rischio di cambio, interessante per l’investitore che vuole neutralizzare questa fonte di volatilità. Gestore del fondi è Ken Taubes, responsabile investimenti obbligazionari per gli Stati Uniti, che è affiancato da un team di professionisti con una «anzianità» media di oltre 20 anni nel settore.
Strategic Income è un obbligazionario flessibile con un approccio dinamico che consente di ottimizzare il portafoglio in base alle diverse condizioni di mercato. In ogni momento, grazie alla gestione attiva su tutte le tipologie di obbligazioni (titoli americani e internazionali, emessi dagli Stati o dalle società, con differenti meriti di credito), è in grado di selezionare quelle che presentano valide opportunità di rendimento. L’ampia diversificazione in tutte le aree del mercato obbligazionario americano e internazionale contribuisce a mantenere il rischio del portafoglio costantemente sotto controllo. La selezione dei titoli, operata su tutti i segmenti del mercato, consente di sfruttare la bassa correlazione tra le diverse tipologie di titoli e di ridurre, di conseguenza, l’esposizione complessiva ai rischi di mercato.