Piove ovunque, anche a teatro

Pioggia, vento, grandine e temporali. Non vuole proprio arrivare l’estate in Liguria e anche ieri sulle Riviere e nel centro del capoluogo si sono registrati allagamenti e problemi. A cominciare dal violento nubifragio si è abbattuto all’alba su Genova provocando allagamenti in tutta la città da Ponente a Levante. E ieri sera un fulmine ha incendiato il tetto di una palazzina a Campomorone e le famiglie sono state allontanate. È piovuto anche all’interno del teatro Carlo Felice, ieri notte, durante il violento nubifragio che si è abbattuto sulla città. Nessun danno grave, soltanto alcune sedie e alcuni spartiti da sostituire nella buca dei musicisti sul palcoscenico. L’acqua sarebbe filtrata da una finestra rimasta aperta nella torre scenica. E ieri mattina sono stati una trentina gli interventi dei pompieri che hanno soccorso, anche con l’aiuto di sommozzatori, molti automobilisti rimasti bloccati nei sottopassaggi stradali inondati dall’acqua. I corsi d’acqua in piena sono stati tenuti sotto controllo e sono rimasti negli argini. Il traffico su strade e autostrade ha subito rallentamenti e molti disagi sono stati registrati all’aeroporto.
I maggiori problemi si sono avuti nei sottopassi di Brin e in via Perlasca dove i vigili del fuoco sono intervenuti per liberare dalle auto alcune persone rimaste bloccate. Stessa situazione anche in via Reti e in via Degola a Sampierdarena, dove è rimasto parzialmente allagato il teatro Gustavo Modena. Problemi dovuti alla forte pioggia si sono registrati anche in salita alla Chiesa di Staglieno e via Spinola, mentre intorno alle 5 e 30 un uomo è stato soccorso dai vigili del fuoco a Fontanegli, nell’immediato entroterra genovese, la sua auto è rimasta in panne, con l’acqua che arrivava al livello dei finestrini. La situazione è tornata lentamente alla normalità col migliorare delle condizioni atmosferiche.
In queste ore invece le previsioni hanno annunciato tempo ancora instabile per il passaggio di un fronte freddo che ha attraversato il nord Italia nel tardo pomeriggio di ieri. Il fronte porterà precipitazioni sparse anche significative in particolare a partire dal bacino centrale fino nel Levante ligure. Stamattina potrebbero verificarsi ancora residue precipitazioni deboli o localmente moderate sul Levante. I fenomeni cominceranno ad attenuarsi a partire da oggi pomeriggio. E chissà forse potrebbe anche arrivare, a sorpresa, un po’ d’estate.