IL PIRATA DI LODI

Sono stazionarie, e ancora molto gravi, le condizioni del bambino di 8 anni travolto in bicicletta a Castiglione D'Adda (Lodi) domenica pomeriggio lungo la provinciale 26 e da allora è ricoverato in coma all’ospedale Niguarda.
Il piccolo, che proveniva da una pista ciclabile ed era andato con il padre e un coetaneo a Bertonico (un paese vicino) a mangiarsi un gelato, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando una Peugeot 206 lo ha investito sbalzandolo a 40 metri di distanza e sfondando il parabrezza. Quindi il conducente della vettura si è fermato 300 metri dopo, ha buttato la bici al lato della strada e ha proseguito la fuga. I carabinieri di Codogno, però, lo hanno rintracciato, bloccandolo sotto la sua abitazione: lo avevano infatti incrociato per caso notando l'auto danneggiata.
L'uomo - un operaio di 38 anni, residente nel basso Lodigiano - è risultato positivo al test dell'alcol ed è stato arrestato per omissione di soccorso.