Pirata della strada uccide 14enne

La giovane viaggiava su una bicicletta, ed è deceduta in ospedale per lesioni gravissime

Da Bari

Non ce l’ha fatta, troppo gravi le lesioni riportate: Giacoma, 14 anni, è morta all’ospedale Di Venere, dove era stata trasportata dopo essere investita da un’auto pirata mentre tornava a casa in bicicletta; una sua amica, Carmela, di sedici anni, è rimasta ferita: guarirà in una decina di giorni. Il conducente della macchina ha proseguito, non si è fermato a prestare soccorso. I carabinieri stanno cercando di individuarlo, ma fino a questo momento le indagini non hanno dato alcun esito. La tragedia è avvenuta intorno alle dieci di sera, sulla provinciale che collega Triggiano a Bari. Le ragazzine tornavano a casa, al quartiere Ceglie del Campo, estrema periferia di Bari, dopo aver mangiato una pizza da un’amica. Erano tutte e due in bicicletta, si mantenevano a un lato della carreggiata, la strada era deserta. All’improvviso, in curva, è spuntata un’auto, che le ha investito. È stato un impatto frontale, Giacoma è caduta e ha sbattuto la testa. Il conducente della macchina ha accelerato, è fuggito lasciandosi alle spalle due ragazzine sull’asfalto macchiato di sangue. L’allarme è stato dato da una passante. Poco dopo è arrivata l’ambulanza, La quattordicenne è stata trasportata all’ospedale più vicino, ma era troppo tardi: è morta per un’emorragia interna; la sua amica invece ha riportato solo lievi escoriazioni. Sulla tragedia sono state avviate indagini. I carabinieri hanno eseguito i rilievi sulla provinciale, una strada poco illuminata. Sull’asfalto non sono state trovate tracce di frenata. Le indagini si presentano difficili. Gli investigatori sono alla ricerca di testimonianze e hanno lanciato un appello: «Se qualcuno ha visto qualcosa ci chiami», ripetono.