Pirati in Somalia È ancora prigioniero il capitano Usa

È diretto verso Mombasa, in Kenya, il cargo danese battente bandiera americana assaltato mercoledì nelle acque dell’Oceano Indiano e rilasciato qualche ora dopo, non senza che prima i pirati portassero via in ostaggio il capitano. Un team di guardie di sicurezza armate si trova a bordo della nave per assicurare che la «Maersk Alabama» e i 20 membri dell’equipaggio arrivino senza problemi nel porto keniota. Continuano intanto, condotti da negoziatori dell’Fbi, le trattative per il rilascio del capitano della nave, Richard Phillips. Secondo il comandante in seconda del cargo, Ken Quinn, i pirati si sarebbero rimangiati l’accordo raggiunto con i negoziatori per rilasciare il capitano in cambio della restituzione di uno dei pirati catturati dall’equipaggio.
Intanto, per impedire che il capitano Phillips finisca ostaggio in Somalia, un incrociatore lanciamissili americano, l’Uss Bainbridge, è arrivato sul posto già nel corso della scorsa notte e al Pentagono seguono attentamente la situazione.