Pirelli accelera con Fiat Industrial

Piazza Affari tira il fiato e chiude in rialzo dello 0,97% a 15.218 punti (Ftse All Share +0,75% a 15.876 punti). Sul listino principale sono saliti quasi tutti i titoli a maggiore capitalizzazione a eccezione di Mediaset (-0,54%) su cui pesa l’effetto delle dimissioni annunciate da Silvio Berlusconi. Male anche la galassia dei Ligresti con Fonsai peggior titolo: -2,86%. In testa al Ftse Mib i giganti dell’industria come Fiat Industrial (+5,2%) e Pirelli (+4,25%) che ha beneficiato del piano e dei conti. Tra gli altri, in positivo pure Finmeccanica: +3%. A recuperare il fiato sono anche i titoli del comparto bancario: Unicredit (+3,9%) Intesa Sanpaolo (+2,6%), Popolare Milano (+0,55%). Tra gli altri titoli bene anche Telecom (+2,1%) ed Enel (+1%), mentre ha perso quota Impregilo (-1,24%), con il presidente Massimo Ponzellini che risulta indagato per dei finanziamenti concessi quando era al vertice della Bpm. Da segnalare, infine, il debutto sull’Aim di TerniGreen che ha registrato un balzo del 17,6%. In Europa, Francoforte +0,66%, Parigi -0,34% e Zurigo -0,75 per cento.