Pirelli, altri 250 milioni per il polo in Romania

da Milano

In attesa del piano triennale del gruppo, che il presidente Marco Tronchetti Provera presenterà entro l’anno, Pirelli ha deciso di investire altri 250 milioni di euro in Romania. Le nuove risorse, che portano a complessivi 500 milioni il capitale iniettato negli ultimi cinque anni nel Paese dell’Est europeo, serviranno a creare tra Slatina e Bumbesti un grande polo dell’automotive. È stato lo stesso Tronchetti Provera a informare il premier romeno Calin Popescu Taricenau della volontà di potenziare quello che diventerà, nel 2011, un hub determinante per lo sviluppo futuro della Bicocca nei mercati emergenti. Slatina, infatti, si trova in una posizione strategica rispetto ai Paesi dell’Ovest e dell’Europa Orientale, «un’area che sta resistendo meglio di altre alla difficile congiuntura del settore automotive».
Il polo industriale di Pirelli in Romania è costituito da uno stabilimento che produce pneumatici per auto (a fine 2009 disporrà di una capacità di circa 5 milioni di pezzi) e un impianto specializzato nella realizzazione della cordicella metallica, ossia quel materiale che viene utilizzato come rinforzo per gli pneumatici radiali.
Completerà il polo, nell’insediamento di Bumbesti, un sito preposto ai filtri antiparticolato da montare sulle vetture diesel di nuova produzione. Per quest’ultimo impianto i lavori sono alle fasi finali. Nel momento in cui il sito sarà attivo il numero dei dipendenti Pirelli in Romania supererà a regime le 3mila unità. I nuovi investimenti, annunciati ieri a Bucarest da Tronchetti Provera al premier, incrementeranno la capacità produttiva del polo, con benefici alla competitività dell’assetto industriale europeo del gruppo. Da parte sua, lo Stato romeno ha previsto un contributo di 28 milioni.
Nel triennio 2006-2008, i lavoratori di Slatina hanno effettuato in media circa 150 giornate di formazione professionale ciascuno, per un investimento di oltre 500mila euro. I colloqui fra Tronchetti Provera e Tariceanu hanno riguardato anche le attività sociali e culturali avviate da Pirelli in Romania, come la partnership con l’Università di Craiova sui temi dell’innovazione tecnologica, il progetto di diffusione della cultura italiana a Slatina, il sostegno alla collaborazione tra l’Ospedale di Milano Niguarda e quello di Slatina, fino all’iniziativa «Inter Campus» di prossima realizzazione. Le notizie dalla Romania non hanno però giovato al titolo: meno 2,78% a 0,40 euro.