Pirelli Cavi diventa Prysmian

da Milano

Un nuovo azionista,
Goldman Sachs, e un nuovo nome per le attività cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni ex Pirelli: Prysmian. La continuità è invece rappresentata dal team con Valerio Battista, già direttore generale in Bicocca, presidente e ad di Pirelli Cavi e Sistemi Energia e di Pirelli Cavi e Sistemi Telecom e ora amministratore delegato della nuova società. E un obiettivo: la quotazione in Borsa nel giro di 3-5 anni.
Le attività cedute da Marco Tronchetti Provera a Goldman Sachs per 1,3 miliardi - sottolinea Battista - hanno fatturato nel 2004 circa 3,2 miliardi di euro con un risultato operativo di oltre 110 milioni, 52 stabilimenti e 12mila dipendenti. La nuova società ha un debito di circa un miliardo e per il 2005 prevede un fatturato e una profittabilità superiori a quelli del 2004. Prysmian, infine, sta valutando acquisizioni nel Far East e in Cina, con investimenti anche in Malesia e Indonesia. Nel medio periodo Prysmian potrebbe arrivare a quotarsi in Borsa, ma, a oggi «non c’è niente di pianificato», ha dichiarato Battista.