Pirelli e Prada a bordo di Luna Rossa

Co-title sponsor per l'assalto all'America's Cup. La sfida al defender New Zealand

Antonio Risolo

Luna Rossa va all'assalto dell'America's Cup e lancia il guanto della sfida al defender, Emirates Team New Zealand.

A supporto delle rinnovate ambizioni del Team Luna Rossa Challenge, ecco la partnership tra Pirelli e Prada - co-title sponsor dell'imbarcazione - annunciata da Patrizio Bertelli e Marco Tronchetti Provera, finalizzata allo sviluppo del progetto pluriennale in vista della Coppa America 2021 in programma in Nuova Zelanda. I dettagli dell'accordo saranno svelati nel corso di un evento previsto a breve.

Giunta alla 36sima edizione, l'America's Cup è il più antico trofeo della storia dello sport, al quale partecipano le imbarcazioni tecnologicamente più avanzate del mondo.

Il progetto prevede una serie di regate, eventi e attività nel periodo 2018-2021. Nel 2019 si svolgeranno in Mediterraneo le prime due regate dell'America's Cup World Series; nel 2020 sono in programma altre tre regate tra Europa, Usa e Asia, che si concluderanno a dicembre 2020 con la Christmas Race di Auckland.

Da gennaio 2021 avrà luogo, sempre ad Auckland, la Prada Cup, regate di selezione dei Challenger, preludio all'America's Cup Presented by Prada di marzo 2021.

 Luna Rossa è alla sua quinta partecipazione al trofeo mondiale e in questa edizione è Challenger of Record, ovvero il primo sfidante del team vincitore della passata edizione, Emirates Team New Zealand. Il team di Patrizio Bertelli vuole a tutti i costi portare in Italia il trofeo più prestigioso della vela mondiale. E il sodalizio Pirelli-Prada alimenta questo sogno possibile.

«Pirelli rappresenta un partner ideale per affrontare questa nuova sfida di Coppa America - ha detto Patrizio Bertelli, presidente di Luna Rossa Challenge - La sua esperienza di oltre mezzo secolo ai massimi livelli mondiali negli sport ad alta tecnologia rappresenterà un asset di rilievo nel nostro progetto. È giusto parlare di vera e propria collaborazione tra il team e Pirelli».

«Abbiamo scelto di far parte di questo progetto perché rappresenta una sfida, sportiva e tecnologica, capace di portare l'Italia e il brand Pirelli in tutto il mondo - ha poi aggiunto Marco Tronchetti Provera, vice presidente esecutivo e ceo di Pirelli - La Coppa America, come nei motori la Formula 1, è il trofeo velico più prestigioso, con una grande storia e tradizione. Incarna valori, e si rivolge a un pubblico di appassionati, che coincidono perfettamente con quelli di Pirelli, consentendo alla società di continuare ad alimentare la marca, rafforzandone il posizionamento nelle alte tecnologie con clienti in tutto il mondo e la sua relazione con i consumatori sia attraverso i canali tradizionali sia attraverso le nuove piattaforme digitali».

In attesa della barca per Auckland 2021, la Ac75, è stato varato a Trieste lo scafo Tp52, costruito dai cantieri Persico di Bergamo, un'eccellenza della tecnologia e cantieristica made in Italy. Con questa barca Luna Rossa sta disputando tutte le regate di avvicinamento alla Coppa America. Livrea nera, tradizionale striscia rossa con la scritta Luna Rossa sullo scafo verso poppa e il misterioso numero 46 (anno di nascita di Bertelli o il numero di Valentino Rossi di cui Max Sirena è un fan sfegatato?).

Per la cronaca il marchio Pirelli è entrato da tempo e a pieno titolo nella nautica da diporto con i suoi lussuosi battelli pneumatici costruiti dalla licenziataria Tecnorib che un anno fa aveva presentato Pirelli 1900, l'ammiraglia, al salone nautico di Cannes.