Pirelli Re, in ottobre pronte le offerte per le quote Facility

Sono attese entro il 3 ottobre le offerte vincolanti per Pirelli Re Facility Management (controllata da Pirelli Re e Intesa Sanpaolo) in una forchetta tra i 280 e i 360 milioni di euro per circa l’80% della società. I pretendenti, si apprende da fonti vicine all’operazione, sono tre: uno francese e uno tedesco oltre all’italiana Manutencoop. Pirelli Real Estate si era alleata con Intesa Sanpaolo per dar vita a Pirelli Re Integrated Facility Management nel giugno 2007. Le attività di facility vanno dalla manutenzione degli immobili ai servizi di reception e vigilanza, dal catering all’igiene ambientale: quelle di «project management» ruotano intorno alla progettazione e pianificazione delle attività necessarie alla realizzazione e ristrutturazione di immobili. Pirelli Re Facility Management ha chiuso il primo semestre 2008 con ricavi per 264,5 milioni di euro e un risultato operativo pari a 9,7 milioni e nel 2007 ha archiviato ricavi per 442 milioni e un risultato operativo di 67,6 milioni di euro. I tre gruppi in corsa sono tutti in «data room» e hanno presentato offerte non vincolanti. Pirelli Re e Intesa SanPaolo, che detengono il 50% ciascuna di Pirelli Re Facility Management, vedranno ridurre la loro partecipazione fino al 20%.