Pirelli Re riorganizza i fondi

da Milano

Si fondono le due società di gestione di fondi immobiliari italiane di Pirelli Re: Pirelli Re Sgr e Pirelli Re Opportunities Sgr. I due consigli di amministrazione (presieduti da Carlo Puri Negri) hanno esaminato ieri l’iter autorizzativo per l’incorporazione della seconda società nella prima ed esaminato procedure di fusione e assetto organizzativo. La razionalizzazione è conseguenza di un provvedimento emanato un anno fa dalla Banca d’Italia, che ha eliminato il divieto di gestire con un’unica società fondi immobiliari ordinari e speculativi. In vista dell’operazione, segnala la società, i consigli di amministrazione hanno preso in considerazione i fondi gestiti dalle due Sgr e analizzato i risultati delle vendite effettuate nel primo semestre 2008 dai fondi gestiti. Al 30 giugno le due società gestivano complessivamente 20 fondi comuni di investimento immobiliare, di cui 9 fondi ordinari e 11 fondi speculativi. Gli attivi gestiti erano pari a 7 miliardi di euro, al netto delle vendite effettuate, valore che si basa sulle perizie degli esperti indipendenti al 31 dicembre 2007. Nel primo semestre di quest’anno i due fondi hanno realizzato vendite per 298 milioni di euro, con una plusvalenza lorda di 63 milioni di euro rispetto ai valori di libro (più 27%) e di 18 milioni rispetto ai valori di mercato. Le plusvalenze maggiori sono state quelle realizzate nel settore degli immobili commerciali (59 milioni rispetto al book value).