Pirelli Re Sgr: «L’asta è lecita»

La vendita degli immobili «non faceva parte del piano di dismissioni per il 2007, ma era pur prevista nel business plan di Berenice essendo il fondo a liquidazione». Con questa motivazione Pirelli Re Sgr risponde in una nota alle perplessità di Goldman Sachs sulla liceità di un’asta su cinque degli immobili in portafoglio a Berenice. In settimana il cda valuterà procedure e tempi dell’asta competitiva, con prezzo base di 300 milioni di euro, con l’obiettivo di massimizzare i proventi «nell’interesse di tutti i quotisti». Non verrà invitata Pirelli Re. Per quanto riguarda le richieste di Zwinger, la società veicolo di Goldman, sulle informazioni per la valutazione del patrimonio, Pirelli Re Sgr sostiene di aver provveduto a fornire le risposte e precisa che le informazioni «sono già contenute nel prospetto informativo redatto in sede di collocamento, nei rendiconti del fondo e nella relativa documentazione di supporto».