Pirelli su dell’1,94% Bene Eni ed Enel

Seduta positiva per Piazza Affari che, alla pari della maggior parte dei listini europei, ha messo a segno guadagni superiori al punto percentuale, grazie anche al buon andamento di Wall Street. Il Ftse Mib ha segnato un rialzo dell’1,24% a 15.645 punti e il Ftse All Share un +1,33% a 16.435 punti. Un possibile cambiamento nella compagine azionaria della compagnia assicurativa della famiglia Ligresti, Fondiaria Sai, mette le ali al titolo in Borsa, dov’è balzato dell’11,46% a 0,73 euro, mentre Premafin, rimasta in asta di volatilità per l’intera seduta, ha chiuso con un +25 per cento. Segno positivo nel comparto bancario per il Monte Paschi (+3,95%, a 0,27 euro), sulle voci di dismissioni di asset per 1,8 miliardi, Ubi Banca (+2,55%, a 3,30 euro) e Mediobanca (0,35%, a 4,55 euro). Tra gli altri titoli sotto la lente, Pirelli, salita dell’1,94% a 6,81 euro, al fianco di Telecom (+0,82%, a 0,85 euro); quindi Eni (+1,79%, a 16,49 euro) ed Enel (+0,68%, a 3,24 euro). In Europa, Londra segna un rialzo del 2,29%, Francoforte dell’1,50% e Parigi dello 0,72%. Positive anche Lisbona (+1,60%) e Amsterdam (+0,39%), mentre Madrid registra un progresso dello 0,10 per cento.