Pirelli Tyre: l’Opv parte il 21

da Milano

Partirà il 21 giugno e durerà fino al 30 l’offerta pubblica di vendita di Pirelli Tyre (gli pneumatici del gruppo della Bicocca), con una forchetta di prezzo compresa fra i 7,4 e i 9 euro per azione. Lo ha reso noto ieri la società milanese. L’offerta globale prevede un numero massimo di 90 milioni di azioni che rappresentano il 35,04% del capitale della società, che salirà al 38,94% in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe. L’intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della società, in base alla forchetta di prezzo, è compreso fra i 1,9 e i 2,3 miliardi, in linea con le previsioni di mercato. Dunque nelle casse della Pirelli spa, che mette le azioni sul mercato, potrebbero finire tra i 700 e un massimo di 900 milioni di euro. In particolare, l’offerta pubblica di vendita prevede un numero minimo di 22,5 milioni di azioni (25% dell’offerta globale) e un collocamento istituzionale di massimi 67,5 milioni rivolto a investitori professionali. Il lotto minimo per l’offerta pubblica sarà di 400 azioni (4mila il «superlotto»), per un esborso tra 3 e 3.600 euro. Come incentivo per chi manterrà le azioni per 12 mesi, vi sarà un’azione gratis ogni 20 azioni. Ai coordinatori dell’offerta globale sarà concessa un’opzione per prestito titoli di ulteriori 10 milioni di azioni (11,1% dell’offerta globale).