Pirlo surclassa Modric Maggio, anello debole

6 BUFFON
Resta inchiodato dentro la porta, esce poco ma se c'è da tenere in presa il pallone non sbava se non una palletta innocua. Sul gol non ha niente da farsi perdonare.
6 BONUCCI
Migliorata la perfomance rispetto alla Spagna e questa volta non si aggrappa alle maglie e nemmeno ricorre a falli inutili. Prova anche a sorprendere la Croazia da lontano.
6 DE ROSSI
Fedele alla consegna, difende con tigna ma partecipa di più alla fase di costruzione del gioco garantendo a Pirlo la libertà per occupare zolle decisive.
5.5 CHIELLINI
Un solo errore dentro il recinto di una prova super, ma è un errore decisivo che provoca l'1 a 1. La stanchezza gli toglie lucidità e gli fa perdere la distanza dal rivale croato.
5 MAGGIO
È uno dei due anelli deboli della catena azzurra. Non sfonda quasi mai sul binario e anzi soffre troppo le incursioni altrui lasciando spazio vitale al cross che procura il pari croato.
6 MARCHISIO
Pronti via, sfiora l'incrocio, poi si ritrova sul piede giusto, il sinistro, per due volte, la palla giusta per condannare la Croazia. La lavora bene ma conclude sulla sagoma di Pletikosa.
7.5 PIRLO
Modric può solo lucidargli gli scarpini. Occupa una posizione strategica utile ad apparecchiare buone giocate e poi su punizione indovina una traiettoria velenosa da applausi a scena aperta.
5.5 THIAGO MOTTA
Buona la prima frazione, va in crisi fisica a inizio di ripresa, un colpo al collo a tradimento lo costringe a uscire. Dal 18’ st MONTOLIVO 6. Dei tre cambi è il più efficace di tutti perché entra al volo, occupa la posizione utile e prova anche a far gol da fuori area.
5 GIACCHERINI
Sempre in affanno nel confronto con Srna che lo attacca in continuazione e lo costringe spesso a rinculare partecipando pochissimo, e mai in modo positivo, alla fase propositiva.
6 CASSANO
Per un tempo illumina la scena con una serie di giocate da leccarsi i baffi, sul dai e vai con Thiago sfiora anche il bersaglio. Nella ripresa paga pegno dal punto di vista fisico. Dal 38’st GIOVINCO sv.
5 BALOTELLI
È come se avesse del piombo nei garretti. È più vivo rispetto a 4 giorni fa ma aspetta sempre l'attimo in più per battere a rete, mai sceglie la soluzione migliore. Dal 26’st DI NATALE 5. Pensato per il contropiede, risulta inadatto a forzare il blocco croato.
6 Ct PRANDELLI
Discutibile il cambio di Mario, non ha una grande provvista a cui far ricorso.
Commenti

italo zamprotta

Ven, 15/06/2012 - 13:00

Questa pagella è molto soggettiva.Confermi di non saper masticare di calcio.