Piromani scatenati durante la notte: distrutti nove tra furgoni, auto e moto

A Peschiera Borromeo è stata bruciata una Dino Ferrari d’epoca

Una nottata «molto impegnativa», l’hanno definita i pompieri del distaccamento di piazzale Cuoco, protagonisti la scorsa notte di una serie continua di interventi per domare i roghi che venivano ripetutamente appiccati nella zona sud della città. Nove mezzi, tra auto, scooter e furgoni sono stati dati alle fiamme. La prima richiesta d’intervento arriva in caserma alle 1.30: un furgone e un camper bruciano in viale Umbria. Il tempo basta appena per spegnere i due roghi (il furgone risulterà molto danneggiato) che subito bisogna correre in viale Cirene, dove sta bruciando un la coperta paravento di uno scooter.
Alle 4 in viale Caldara viene ritrovato completamente bruciato un altro scooter. Dopo 15 minuti, in via Lattuada è uno Scarabeo a finire in fiamme. L'incendio ha provocato danni anche su di un’auto parcheggiata vicino. In questo episodio, riferisce la polizia, non sono state trovate tracce di liquido infiammabile: l’ipotesi è che il fuoco sia stato appiccato direttamente ai mezzi. Episodi simili in via Lazio e in via Bonfadini nei pressi del campo nomadi. Via di questo passo fino alle 7.30. Secondo i vigili del fuoco, la mano dietro i roghi potrebbe essere la stessa «Una baby-gang che a bordo di motorini sfreccia nelle strade semideserte colpendo con bottiglie incendiarie le vetture parcheggiate». Sicuramente doloso anche l'incendio scoppiato all'interno di una carrozzeria a Peschiera Borromeo. Le fiamme hanno colpito una Ferrari d'epoca.
«L’aspetto più preoccupante - informa l’ufficio stampa dei vigili del fuoco - è che da un mese a questa parte cioé una preoccupante escalation di auto e mezzi incendiati, soprattutto nella parte sud di Milano».