Pisa, 20enne morto dopo maratona in discoteca "Stroncato da mix di droghe: ecstasy e oppiacei"

Tragedia a Ponsacco, dove con una 12 ore "no stop" di ballo i giovani celebravano la chiusura della storica discoteca Insomnia. Un malore intorno alle 6 del mattino, il giovane genovese è stato portato in ospedale a Pontedera, ma intorno alle 13 è morto. Fatale il cocktail di droghe

Pisa - È stato un mix letale di droghe a uccidere il giovane di 20 anni deceduto ieri mattina all’ospedale Lotti di Pontedera, nel pisano. Il ragazzo, Aldo Valentini Pallotto, residente a Zoagli (Genova) stava partecipando alla "no stop" di 12 ore, organizzata dalla discoteca Insomnia di Ponsacco. Un malore lo ha colto intorno alle 6, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale, dove è morto intorno alle 13. Secondo quanto spiegato dalla polizia, le analisi tossicologiche mostrano che avrebbe assunto un mix di ecstasy e oppiacei. La "no stop" di musica era stata voluta per celebrare la chiusura dell’Insomnia, considerata una discoteca di culto negli anni Novanta. Al suo posto, è nata la Dress code. Grande il dispiegamento di forze dell’ordine per la circostanza: nella notte, sono state controllate 500 persone, con cinque ritiri di patenti per guida in stato di ebbrezza, alcune denunce per detenzione di droga, di cui una per spaccio.