Pistolero sedicenne ferisce una passante

Questa volta al «Giamburrasca» di turno la marachella costerà una bella denuncia per lesioni e, immaginiamo, anche una bella lavata di capo da parte del padre. Il tutto per aver giocato al tiro a segno dalla finestra di casa, usando una impiegata di 31 anni come bersaglio. Ieri intorno alle 14.30 la ragazza stava parcheggiando il suo scooter in via Archimede quando ha sentito una fitta alla tempia e alla gamba. Alzata la testa, ha notato una figura che rapidamente si ritraeva da una finestra del secondo piano. La vittima ha chiamato i carabinieri che sono saliti nella casa indicata dalla donna, dove hanno trovato uno studente di 16 anni in compagnia del padre. Il ragazzo ha subito confessato, consegnando una pistola ad aria compressa, di libera vendita, con inserito un caricatore con svariati pallini di plastica, un puntatore laser ed un silenziatore: il tutto sequestrato dai militari.