Pittaluga, un gran signore trattato male dal partito

(...) molto democraticamente coordinatore metropolitano: un oscuro professore di cui non ricordo neppure il nome e che mi colpì per una frase memorabile nel suo discorso di auto proclamazione. Disse infatti, lo giuro, che la nostra metropolitana era la più cara al mondo avendo un costo al metro quadrato superiore a tutte le altre già costruite. Al metro quadrato!!! Poteva misurarla in etti come il prosciutto!
Ricordo che mentre io rumoreggiavo indispettito il Professor Pittaluga mi pregò di stare buono e non disturbare, dicendo che il coordinatore era un bravissimo professore come lui. Gran Signore!
Ricordo anche che quando, dopo essere stato preso a calci dal centrodestra, accettò di fare il grande salto con Burlando, io gli scrissi una mail (sono sempre stato grafomane e rompiscatole!) molto pesante a cui ebbe la signorilità di rispondere con toni affettuosi e gentili che francamente non meritavo.
Non so se di tutto questo possa fregartene alcunché, ma ci tenevo a raccontartelo.
Si chiama sempre «essere in sintonia» col proprio Direttore. Mica poco per me.