Pizarro un furetto Ronaldo va a sprazzi Seedorf disastroso

Abbonato al gol con il Milan, questa volta Mancini manca l’appuntamento anche per colpa sua Dida sorpreso dal tiro di Mexes poi si riscatta su Totti e De Rossi

da Roma
Buona prova corale della Roma, su tutti il furetto Pizarro le cui giocate sono davvero produttive e ispirano le manovre giallorosse. Benissimo i centrali di difesa, Totti offre qualche perla del suo repertorio. Nel Milan in ombra Seedorf, male il centrocampo e in particolare Pirlo, nullo Oliveira mentre Ronaldo paga la scarsa assistenza dei compagni di squadra. Confortante il rientro di Nesta, valore aggiunto anche per la Champions league.
ROMA
6 DONI. Inoperoso nel primo tempo, beffato dal tocco di testa di Gilardino nel secondo.
5,5 CASSETTI. È l’anello debole della difesa e da un suo fallo, molto contestato dalla Roma, nasce la punizione del gol.
6,5 MEXES. Il suo tiro da fuori area fulmina Dida dopo appena tre minuti, torna ringalluzzito dalla nazionale.
6,5 CHIVU. Chiude ogni varco, non fallisce un intervento in anticipo. Sempre concreto.
6 PANUCCI. Gioca eccezionalmente a sinistra per il forfeit di Tonetto e se la cava egregiamente.
6,5 DE ROSSI. Recuperi importanti in difesa, controlla con attenzione i movimenti di Kakà, potrebbe anche segnare.
7 PIZARRO. Un gigante in mezzo al campo, il vero motore della Roma, dal suo piede partono quasi tutte le azioni giallorosse.
6 WILHELMSSON. Senza fare cose eccezionali, regala il suo contributo alla squadra. (dal 22’ st Perrotta 5,5. Avrebbe il match-ball sui piedi due minuti dopo il suo ingresso, ma lo sbaglia).
5,5 TADDEI. Si vede pochissimo, è protagonista nel finale di una mischia in area in cui potrebbe anche segnare.
6 MANCINI. Abbonato al gol con il Milan, stavolta manca l’appuntamento anche per colpa sua (dal 40’ st Tavano sv).
6,5 TOTTI. Suo il corner che porta al gol Mexes, delizioso il pallone che serve a Perrotta. Un bel duello con Nesta (dal 37’ st Vucinic sv).
All. SPALLETTI 6,5. La Roma gioca sul velluto nel primo tempo, accusa una leggera flessione a inizio ripresa, poi riparte.
MILAN
6,5 DIDA. Belle le parate su De Rossi e Totti, si fa sorprendere dalla conclusione di Mexes.
6 CAFU. Soffre maledettamente Mancini e si becca un giallo per un fallo su Totti. Salva la porta di Dida nella ripresa.
5 SIMIC. Un bel colpo di testa mette i brividi a Doni, ma in difesa è un pianto. Sempre anticipato.
6,5 NESTA. Torna dopo quattro mesi e fa quel che può, risultando però il migliore della retroguardia milanista.
5 FAVALLI. Per lui è quasi un derby e ne risente. Wilhelmsson non ha grandi problemi dalla sua parte.
5 BROCCHI. Poche giocate brillanti, qualche rinvio approssimativo, serata difficile.
5 PIRLO. Errori a iosa, da salvare solo la punizione che pesca la testa di Gilardino.
4 SEEDORF. Sbaglia tutto quello che può sbagliare, il cambio di Ancelotti sembra anche tardivo (dal 27’ st Gourcuff sv).
6,5 KAKÀ La sua vivacità è l’unica arma del Milan. Bellissimo l’assist nel finale che Gilardino spreca malamente.
5,5 RONALDO. Va a sprazzi, ma la squadra non lo aiuta. Si procura con mestiere il fallo da cui nasce la rete milanista (dal 34’ st Gattuso sv).
5 OLIVEIRA. Non sfrutta il regalo involontario di Mexes, facendosi chiudere dallo stesso francese (dal 1’ st Gilardino 6. Un guizzo di testa per il gol, un errore da dilettante davanti alla porta).
All. ANCELOTTI 5. In campo c’è una squadra con poco mordente e scarsa qualità. Lo salva il guizzo del Gila.
ARBITRO MESSINA 5. Si dimentica i cartellini in più di un’occasione, non convince la gestione del match.