Pizarro ombra Recoba isterix Figo altruista

TOLDO 5,5. Vede in ritardo una punizione di Taddei, ma la respinge in qualche modo. Qualche responsabilità anche sul gol.
J. ZANETTI 5. Costretto spesso in retroguardia dall’intraprendenza del giovane Rosi, rimedia anche un cartellino giallo che gli farà saltare il match con la Samp.
CORDOBA 6. Un po’ in difficoltà in alcuni frangenti, ma non è peggio dei compagni di reparto.
MATERAZZI 6,5. Sull’azione del gol perde di vista il brasiliano Mancini, bravissimo in due chiusure nella ripresa. E nel finale segna il gol che salva l’Inter. Salterà il prossimo match.
WOME 5,5. Anche lui colpevole sul gol giallorosso, resta impalato in mezzo all’area. Si riprende un po’ nella ripresa.
STANKOVIC 6,5. Meglio a sinistra che a destra, anche se il suo contributo è sicuramente positivo. Un tiro dal limite mette i brividi a Doni.
PIZARRO 5. Dovrebbe dettare la manovra e le azioni interiste, invece dà l’ennesima dimostrazione del perché gioca poco in questa Inter.
(30’ st CESAR sv).
CAMBIASSO 6. Ha l’occasione migliore dei nerazzurri, il suo lavoro è sempre preziosissimo. Ma a centrocampo predica spesso nel deserto.
KILY GONZALEZ 5. Fa poco o niente nonostante la fiducia concessagli da Mancini, perde numerosi contrasti in mezzo al campo.
(35’ pt FIGO 6. Dal suo piede partono cross invitanti, ma solo nel primo tempo. Suo l’assist per il gol).
CRUZ 6. Attivissimo davanti, pur non avendo palloni giocabili sotto porta. Non si capisce la sua sostituzione dopo poco più di un’ora.
(19’ st MARTINS 5. Poca verve, nemmeno lui riesce a sbloccare l’Inter).
RECOBA 5,5. Un paio di conclusioni dalla distanza sono le uniche cose buone della sua partita. Molto nervoso.
All. MANCINI 5,5. Sconfessa dopo 35 minuti la scelta di Kily Gonzalez, poi toglie Cruz. Lo salva il gol di Materazzi.