Pizzarotti nomina un «Guru»

I grillini non hanno fretta. Dopo due settimane nel pensatoio, Federico Pizzarotti, neo sindaco di Parma, ha annunciato, su Youtube, il primo assessore: la delega al bilancio va a Gino Capelli, commercialista e docente nell’ateneo cittadino. Capelli non è un carneade che ha spedito al movimento di Grillo il curriculum via mail, ma è un contabile fra i massimi esperti di crack e fallimenti. Nel 2008 il tribunale gli affidò la curatela fallimentare della Jam Session la società di Matteo Cambi e del marchio «Guru». E fu proprio dal suo studio che si innalzarono i primi dubbi, ben prima del dissesto, sul disinvolto comportamento della Parmalat. La Procura archiviò i suoi rilievi, ma proprio Grillo provò, anzitempo, a profetizzare anche la fine dell’impero di Tanzi. Nemo propheta in patria si dice. Al neosindaco Pizzarotti potrebbe bastare un novello «guru», marchio registrato.
Commenti

giardinodiviola

Mar, 05/06/2012 - 09:30

Io spenderei più e migliori parole sul Movimento Cinque Stelle e sul neo sindaco Pizzarotti. Auspicherei anche una rapida diffusione dell'impatto di nuovi esponenti politici, giovani davvero, pionieri di un nuovo modo di fare politica. I toni sono sottilmente denigratori e non è onesto.

eglanthyne

Mar, 05/06/2012 - 11:45

Bravo ! Il risparmio è importante molto importante .