Playoff basket: Cantù 78 - Varese 53

MilanoSapeste come è facile imbarazzarsi a Milano. Un po' per come non gioca l'Armani battuta (70-71) dalla sempre più sorprendente Sassari, senza il genio di Travis Diener, dolorante alla schiena, sfiorando l'indecenza, poi per quel tabellone da tempo dei Flinston che ferma l'esordio dei play off troppe volte per andare dietro alle notizie: l'esclusione di Pecherov per l'esordio di Coby Karl che si presenta bene come difensore, come giocatore e anche come tiratore da 3 in una squadra da 1 su 10 in 2 tempi, il sostegno del calciatore Matri per Giacomo De Vecchi, che gioca a Sassari, recuperato dopo un pneuma, amico di sempre a Graffignana come il cugino Danilo Gallinari.
Strage dei buoni sentimenti invece per i 2200 spettatori, meno della semifinale di pallavolo femminile della sera prima. In questo caso beati gli assenti perché l'Armani va sotto di 8 nel 2° quarto e di uno all'intervallo (34-35). Doveva essere una passeggiata per Milano e invece ha goduto soltanto Cantù battendo 78-53 Varese, mentre nella cripta del Forum angoscia ancora dopo 3 tempi (56-54). Nell'ultimo quarto sembra ci sia il risveglio ma Meo Sacchetti mette Dan Peterson in una reticella e si mangia lui e tutta la spocchiosità di Milano.
Stasera a Siena cominciano i quarti dei play off anche i campioni e non sarà certo una faticaccia considerando lo stato di salute della Virtus come squadra e con il proprietario Sabatini che ripete, come molto spesso nell'ultimo periodo, di aver finito la carica per sostenere un progetto ambizioso.
Più intrigante e con sapori forti di vendetta la sfida di Avellino dove esordisce la Benetton, pure lei abbandonata dalla proprietà che nel 2012 lascerà basket e pallavolo, contro la squadra di Frank Vitucci, argento fra gli allenatori dell'anno dietro a Trinchieri e davanti a Pianigiani, che non ha certo digerito il licenziamento a metà della scorsa stagione quando Treviso gli preferì Jasmin Repesa il suo avversario di stasera.
Fino al 27 maggio, per chi andrà alla quinta partita, si giocherà ogni due giorni, ma Montepaschi e Armani potrebbero riposarsi molto prima.